085 99 43 555 info@one-cloud.it
Telegram Passport, la famosa App di messaggistica veloce e super sicura da oggi aiuta i siti che optano per il riconoscimento d’indentà direttamente online!

Telegram Passport, la famosa App di messaggistica veloce e super sicura da oggi aiuta i siti che optano per il riconoscimento d’indentà direttamente online!

Telegram sta introducendo una nuova funzionalità chiamata Passport, un’opzione single sign-on per servizi web che necessitano della prima registrazione e quindi di un riconoscimento online di un nuovo cliente utilizzando i documenti d’identità come Carta d’Identità passaporto etcc. conservati online proprio dai sistemi sicuri di Telegram.

Passport consente agli utenti di archiviare i propri documenti nel cloud di Telegram con un criptaggio End-to End (i dati che vanno su internet sono cifrati e non intercettabili) dalla App di Telegram, nel nostro smartphone, al server Telegram dove vengono immagazzinati i nostri documenti.

COMPRARE UN BENE AUTENTICANDOSI CON UN DOCUMENTO ARCHIVIATO SU TELEGRAM CLOUD 

I Servizi o Siti web che hanno bisogno di un documento di riconoscimento, ai fini di mandare a buon termine la registrazione di un nuovo cliente, possono certamente vedere, in questa tecnologia, un metodo che velocizza il processo di acquisto liberandosi della burocrazia. Telegram agevola semplicemente l’utente, che ha già l’App di messaggistica installata sul proprio smartphone, pc o tablet, nel presentare un documento di riconoscimento, in modo del tutto sicuro, al sito web che ne chiede la visione. Immaginate di attivare una Sim andando nel sito web di un operatore Mobile facendo il riconoscimento tramite Telegram e caricando i documenti che si trovano già nei suoi  sistemi. Il processo di acquisto si velocizzerebbe e si renderebbe molto semplice. La sim card ci verrà consegnata via corriere a casa il giorno dopo! Il tutto in 5 minuti, in regola con la legge ed in maniera autonoma senza l’intervento di una figura preposta e fisicamente lì nel momento della registrazione.

La Sicurezza, ma non solo, la fiducia nel dare il proprio documento ad un terzo puó essere un fattore importante nello sviluppo di questa tecnologia, anzi diciamo di questa “metodica”. Telegram annuncia che non solo i dati sono cifrati End to End ma l’utente decide anche la password che è l’unica chiave che apre la cifrature per leggere i dati/documenti. Inoltre Telegram annuncia che non è in grado di leggere la password perché arriva cifrata all’interno del flusso dati dal dispositivo dell’utente. Quindi solo l’utente, inserendo la password quando gli viene chiesta, può condividere il documento con le compagnie che ne richiedono la visualizzazione.

Apple con Touch ID più o meno fa lo stesso, ma è legato al suo Sistema Operativo. Telegram ricordiamo che è una App di messaggistica super sicura e che la si può usare, avendo un solo account, su ogni dispositivo come PC, Smartphone, Tablet, contemporaneamente con notifiche che sincronizzano in tempo reale il messaggio su tutti i nostri dispositivi legati a quell’ account.

Per ora sono pochi i Siti ed i Servizi che accettano l’uso con tale tecnologia, solo ePayments.com,un sito di pagamenti online (tipo PayPal) nel quale possiamo usare questa tecnologia.

Rimani connesso con noi via Facebook, e sul nostro Blog.

Nuove tecnologie del gruppo Amazon sullo shopping online

Nuove tecnologie del gruppo Amazon sullo shopping online

Provare tantissimi capi in modalità virtuale e risparmiare anche sul prezzo di acquisto? O ancora utilizzare facilmente un assistente vocale per lo shopping online? L’obiettivo di una nuova strategia di investimento da parte del gruppo Amazon per aumentarne la crescita in uno dei settori più richiesti come l’abbigliamento in ambito web.

Non si tratta solo di un classico servizio per acquistare il capo o nella eventuale fase di reso, ma nel rendere più realistica la prova del suddetto capo. Come? E’ stato testato con un sondaggio ad un gruppo di consumatori una nuova tecnologia per individuare taglia e peso in base a diverse tipologie di persone. Attraverso un innovativo scanner 3D, infatti, sono stati ricreati dei corpi virtuali per abbinare un capo rispetto alle differenti misure e rendere il tutto più realistico.

Ad oggi, il sistema del commercio elettronico nel settore dell’abbigliamento prevede la possibilità di prova di un capo direttamente da casa e una politica di reso molto conveniente se non individuata correttamente la taglia. Con il nuovo sistema di Amazon, invece, si punta a creare un ambiente simile ad un negozio fisico con prove virtuali sul proprio corpo scannerizzato con una tecnologia all’avanguardia.

Amazon, tuttavia, è impegnata anche su altri fronti per sfruttare le più moderne tecnologie del momento. Chi non ha sentito parlare del dispositivo vocale Alexa, un assistente digitale di ultima generazione in grado di eseguire ricerche sul web, riprodurre la propria musica preferita e molto altro.

Per attivarlo, non è necessario premere un tasto come nel caso altri assistenti digitali in commercio ma è da pronunciare il nome Alexa con il tipo di attività da eseguire come una ricerca sul web di un articolo. Con il nuovo assistente digitale Amazon, è anche possibile acquistare capi virtualmente attivando una ricerca online. L’acquisto, dovrà poi essere confermato con l’inserimento di un codice univoco di sicurezza in modo da proteggere l’utente e garantire sempre acquisti online sicuri e autorizzati.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RICEVERE AGGIORNAMENTI ISCRIVITI

Nuova funzione audio Whatsapp anche nella fase test per Android

Nuova funzione audio Whatsapp anche nella fase test per Android

Una delle funzioni più attese nel noto programma di messaggistica istantanea come la registrazione dei messaggi vocali, arriva anche per dispositivi Android. Da oggi, gli utenti di WhatsApp potranno finalmente registrare i messaggi in modo più immediato ovvero senza tenere premuto il dito sull’icona per tutta la durata dell’audio.

La funzione, già attivata per i dispositivi con sistema operativo Ios, ha avuto un buon successo tra i suoi utilizzatori e in molti aspettavano la medesima versione anche per sistemi operativi Android. E’ da ricordare, che si tratta anche in questo caso di una versione di test e che richiede un abbonamento al programma apposito per testarlo oltre che un aggiornamento del sistema Google. Dai primi risultati, tuttavia, non dovrebbe mancare un esordio definitivo della nuova funzione audio per i messaggi vocali per tutti gli utenti di Whatsapp con dispositivi mobile con accesso wireless e sistemi operativi Ios o Android.

Cosa prevede ad oggi questo nuovo test su sistemi Android? Che tutti coloro che hanno aderito al programma tester e aggiornato sia l’applicazione di Whatsapp e sia l’applicazione Google (è la versione 2.18.102 a presentare questo test) potranno aprire il programma di messaggistica istantanea e il contatto a cui voler inviare un messaggio vocale con la nuova funzione. Il microfono, potrà essere premuto solo per pochi secondi e assicurare la registrazione completa rispetto a quanto ad oggi non possibile su Whatsapp. Al termine della registrazione, inoltre, gli utenti potranno confermare l’invio del file registrato o anche procedere alla sua cancellazione.

La novità sui messaggi vocali e di un probabile aggiornamento della funzione per tutti gli utenti dopo questa prima fase di test, è solo una delle tante iniziative in programma da Whatsapp. Tra le prossime in atto, i pagamenti online, che potrebbero essere al più presto possibili anche sulla suddetta app, selezionando dalle impostazioni l’opzione pagamento e continuando con la scansione del codice QR.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RICEVERE AGGIORNAMENTI ISCRIVITI

Pagamenti elettronici con Smartphone? Ecco l’esordio di Samsung Pay

Pagamenti elettronici con Smartphone? Ecco l’esordio di Samsung Pay

Importante esordio per il settore dei pagamenti online da parte di una azienda leader nel settore dei dispositivi mobile come Samsung. Dopo una prima e importante fase di test, è infatti partito il lancio ufficiale della nuova Samsung Pay in Italia. Di cosa si tratta? Di un esclusivo sistema di pagamento mediante l’utilizzo del proprio smartphone.

Molti, i circuiti bancari che accetteranno questo servizio come Bnl, Unicredit e Intesa e per un servizio gratuito senza costi aggiuntivi per l’utente che decide di eseguire un pagamento in un esercizio commerciale con il nuovo sistema della Samsung. Al portafoglio elettronico, potranno essere supportati anche delle carte fedeltà dei gruppi aderenti come Leroy Merlin o Old Wild West.

Per aderire, è sufficiente recarsi in esercizi abilitati alla tecnologia Nfc e che di norma accettano carte di credito supportate dalla suddetta tecnologia. Samsung Pay è infatti già attiva come piattaforma di pagamenti elettronici sui principali dispositivi del gruppo come Galaxy S9, Galaxy S8 e Gear sport. In alternativa è possibile scaricare gratuitamente l’applicazione dal Play Store e utilizzarla per ogni pagamento negli esercizi commerciali abilitati.

La transazione, è inoltre sicura e veloce mediante l’utilizzo di un Pin personale o di un riconoscimento della propria impronta del dito (in modelli Samsung più avanzati). Ciò assicura l’utente in caso di perdita dello smartphone, poiché tali transazioni non sono salvate sul dispositivo e possono essere avviate solo dal legittimo proprietario della app.

Altre importanti novità del nuovo Samsung Pay e del suo esordio in Italia? La tecnologia supportata dai principali dispositivi per il pagamento elettronico come NFC che permette di eseguire un pagamento solo avvicinando il cellulare al dispositivo abilitato per i suddetti pagamenti. Inoltre, la app supporta anche una nuova tecnologia come l’MST per i pagamenti veloci e in formato elettronico di ultima generazione con richiesta di password.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RICEVERE AGGIORNAMENTI ISCRIVITI

Mario Kart è su Google Maps per festeggiare il celebre anniversario del gioco

Mario Kart è su Google Maps per festeggiare il celebre anniversario del gioco

Per celebrare un noto anniversario di uno dei giochi più popolari di sempre, Google Maps ha lanciato una simpatica iniziativa per una nuova esperienza virtuale su Super Mario. Di recente, infatti, vi è stato un evento per festeggiare il celebre gioco ovvero al 10 marzo (in inglese mar10) a cui si è aggiunta una ulteriore dedica su Google Maps.

In cosa consiste questa divertente novità? Gli utenti potranno accedere a Google Maps scaricando l’ultima versione aggiornata della app (e ad oggi già disponibile sullo store di Google Play) e utilizzare come al solito il servizio inserendo nell’apposito motore di ricerca un punto di partenza e di arrivo. Premendo sul punto interrogativo di Mario Bros si attiverà la simpatica funzione per utilizzare quest’ultimo sulle mappe di Google.

Per chi invece desidera continuare il gioco senza considerare l’attuale e provvisorio omaggio di Google Maps, dovrà solo attendere un prossimo aggiornamento sulle versioni per i dispositivi mobili. Si attende, infatti, un prossimo lancio del gioco per tutti i principali dispositivi Android e Ios.

Il gioco, lanciato per la prima volta nel 1981 da Shigeru Miyamoto era pensato solo per arricchire un videogioco arcade della Donkey Kong con un nuovo personaggio, ma la popolarità riscontrata sul buffo personaggio ne ha portato alla creazione di diversi videogiochi ad oggi ancora molto richiesti.

Del resto, è anche possibile scaricare delle app proprio dallo store della Google con versioni come il più noto run e in attesa del lancio del nuovo Super Mario go kart, disponibile ancora per pochi giorni per tutti coloro che dispongono di uno smartphone di ultima generazione e che procederanno a scaricare l’ultimo aggiornamento di Google Maps.

E voi avete già provato la simpatica versione promozionale del gioco o siete tra i tanti fan che non vedono l’ora di giocare con l’ultima versione per dispositivi mobili Android e Ios con una connessione wireless di ultima generazione?

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RICEVERE AGGIORNAMENTI ISCRIVITI

Descrizione chat gruppo? Ora è possibile nella versione Beta Whatsapp

Descrizione chat gruppo? Ora è possibile nella versione Beta Whatsapp

Tra le app sempre attente a creare costanti aggiornamenti per un migliore servizio online, Whatsapp è tra i più attivi soprattutto su uno dei servizi più utilizzati dai giovanissimi: le chat di gruppo. Tra le ultime novità in merito? Poter scegliere i gruppi a cui aderire leggendone le descrizioni come primo messaggio di accesso e di una funzione di modifica attiva solo per gli amministratori del gruppo.

Whatsapp, ha infatti, deciso di integrare questa nuova funzione in una chat di gruppo aggiungendo una utile opzione che permette di inserire una descrizione sui contenuti che saranno affrontati in tale chat. Molto utile, anche per inserire un regolamento di comportamento tra gli utenti partecipanti alla chat di gruppo e ben visibile a tutti, anche per i nuovi membri.

Pur essendo una funzione già presente nei più importanti social network, si è intervenuti con maggiore efficacia rispetto alle autorizzazioni per inserire e modificare delle descrizioni in un gruppo. Solo gli amministratori, potranno intervenire nella suddetta descrizione, evitando che si possa creare una confusione con più interventi da parte dei singoli su una delle componenti più utili per capire gli argomenti che saranno trattati nel gruppo e parteciparvi.

Facile interazione nella chat di gruppo anche per i nuovi membri. Questi ultimi, potranno ricevere non appena aggiunti e autorizzati alla partecipazione in un nuovo gruppo, un messaggio che contiene proprio la descrizione dei temi che possono essere affrontati al suo interno, per renderne una più semplice e immediata partecipazione online.

L’aggiornamento, è al momento presente solo nelle versioni Beta di Whatsapp e con una funzione dal nome descrizione gruppo che potrà essere utilizzata per testare la nuova idea per le chat con tanti partecipanti e in particolare nel caso di nuovi membri, che potranno essere subito connessi con le regole del gruppo con un messaggio di descrizione gruppo non appena aggiunti alla chat.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RICEVERE AGGIORNAMENTI ISCRIVITI